Ditte Luminarie

copertina ferrara

Le luminarie in Sicilia – La Lucerna di Giuseppe Ferrara e Figli. Intervista ad Antonio Ferrara

La Sicilia è una terra piena di tradizioni, feste, folklore e contaminazioni etniche, che nei secoli sono sempre state uguali e uniche nel loro genere. Ogni provincia diventa l’artefice di momenti di aggregazione popolare soprattutto legati alla religiosità popolare, solennizzati puntualmente da un corredo di vari eventi : concerti e sfilate di bande, esibizione di gruppi folcloristici, spettacoli musicali con cantanti famosi, gli immancabili fuochi pirotecnici di ogni genere e i caratteristici apparati festivi per eccellenza: le luminarie.
E’ noto che originariamente le luminarie, più fastose e all’avanguardia, sono nate in Puglia, e si possono classificare essenzialmente in due scuole; la barese (Faniuolo e Paulicelli) e quella leccese-salentina (De Cagna, MarianoLight, Massimo Mariano, Santoro, Arte&Luce …). Anche in Campania vi sono delle aziende leader del settore (Criscuolo, De Filippo, De Angelis, Matarazzo, ArtLux…).
Dopo questo preambolo, va precisato che in Sicilia le luminarie assumono una funzione importantissima durante le feste, proprio come nelle regioni succitate, e per questo, spesso, vengono commissionati impianti davvero imponenti a ditte leader come De Cagna, Faniuolo, MarianoLight ecc. Ci sono delle aziende siciliane che operano da diversi decenni in questo particolare settore delle luminarie, fornendo, nel corso degli anni, prodotti sempre più raffinati , risultando sempre di più al passo con i tempi.
Tra le tante aziende, spicca La Lucerna di Giuseppe Ferrara e Figli di Gravina di Catania, che opera nel tessuto regionale da oltre sessant’anni. Per la prima volta in Sicilia, La Lucerna ha offerto un’accensione delle luminarie con effetti luminosi e pirotecnici a tempo di musica. Doveroso affermare che non vuole essere uno scimmiottamento rispetto alle accensioni salentine, ma rappresenta un tentativo di proporre qualcosa di diverso e, allo stesso tempo, tentare di andare oltre, cioè misurarsi nello sperimentare la novità, iniziando dalle strutture luminose più complesse, prendendo esempio dalle grandi aziende leccesi.
A questo proposito, ecco un’intervista concessa da Antonio Ferrara che a soli 20 anni ha le idee molto chiare sul futuro dell’azienda di famiglia.

 

Ciao Antonio lo scopo di quest’intervista sta nel poter conoscere meglio la ditta Ferrara “Lucerna” tra passato, presente e futuro e scoprire delle curiosità legate alle luminarie.

“In primo luogo vorrei ringraziarvi di cuore per la vostra presenza alla spettacolo di giorno 12 Giugno  sera a voi e a tutti coloro che erano presenti così numerosi nella nostra piccola piazza di Gravina.”

Antonio Ferrara



Cosa ha indicato per te l’ideazione e la realizzazione  di un impianto complesso come quello di Gravina 2012?

La realizzazione di un impianto come quello di Gravina rappresenta un passo in avanti innanzitutto per la ditta La Lucerna, poi anche per tutte le feste patronali in quanto se qualche comitato vorrà fare qualcosa di più particolare e di più complesso, noi siamo in grado di realizzarlo senza alcun problema, bisognerà migliorare con il  tempo, questo è il nostro obiettivo, migliorare sempre di più per raggiungere alti livelli e soddisfare al meglio le esigenze dei nostri clienti. Per noi l’impianto di Gravina e soprattutto la buona riuscita era un sogno, un sogno che è diventato realtà però.


Durante la cerimonia di consegna del riconoscimento a tuo padre, un momento particolarmente emozionante, eri visibilmente commosso. Quelle lacrime sembravano l’espressione e la soddisfazione di un grande lavoro eseguito con precisione e oculatezza, pensi che questa sia una svolta per l’azienda?

In famiglia siamo tre: io, mio padre e mio fratello, i tre che siamo saliti sul palco. Mi dici perché le lacrime, esse erano sinonimo della consapevolezza che avevamo realizzato qualcosa di grande per il paese e per la Sicilia. In secondo luogo mi sono commosso in seguito a degli eventi che hanno caratterizzato la mia famiglia nel mese di marzo, in quanto stavamo perdendo mio nipote e poi per miracolo e grazie Sant’ Antonio è ancora qui tra noi che sta benissimo anzi meglio di prima. La realizzazione dell’ impianto è una grande svolta per la ditta e fa capire che siamo i primi in Sicilia.

 
Per te, in questo lavoro molto bello ma allo stesso tempo molto duro, faticoso e complesso, chi è l’esempio da seguire?

L’esempio per me da seguire è mio nonno Ferrara Agostino che purtroppo non ho conosciuto, lui si è sempre portato avanti in qualunque modo, è stato il primo a portare la luce a Catania e ha fatto grandi cose per il paese di Gravina. Questo lavoro in fondo è stato fatto pure in suo ricordo.

 
Puoi accennare alcune note biografiche sulla ditta Ferrara: le sue origini, le successioni alla direzione?
Catania Villa Bellini 1970
 
La ditta LA Lucerna nasce nel lontano 1920 ed è la prima ditta siciliana per nascita in quanto leCatania Villa Bellini 1970 altre ditte sono nate in un secondo momento. Il fondatore è Ferrara Agostino che collaborava insieme ai 4 figli: Giovanni, Biagio, Nino, Giuseppe. Passando gli anni i fratelli si divisero presero strade diverse alcuni continuando il lavoro paterno, ma il vero salto di qualità e stato raggiunto agli inizi degli anni ‘90 con Ferrara Giuseppe che da sempre porta novità per la terra sicula. Dal 1950 realizziamo con onore l’intero impianto in occasione della festività Agatine nella città di Catania, poi estendiamo le nostre istallazioni per tutto il territorio catanese, ragusano, siracusano e messinese.

Qual è secondo te la più grande azienda di luminarie in Italia?

Secondo me non vi è una più grande azienda ma due sono quelle che si eguagliano: De Cagna e Mariano Light. Loro senza ombra di dubbio sono le più grandi, ma perché hanno più possibilità economiche, ma un giorno spero non troppo lontano saremo anche noi al loro livello perché secondo me siamo a buon punto dopo i risultati fatti, c’è tantissimo lavoro da fare per arrivare come a loro ma piano,  piano ce la faremo.

 
Temi i paragoni con ditte salentine, baresi o napoletane?

No non temo nessun paragone ognuno di noi ha uno stile diverso di luminarie e uno stile diverso di lavoro, certo noi ci sentiamo molti vicini allo stile salentino.


In Sicilia ci sono ditte che come la tua si stanno mettendo al passo coi tempi, temi concorrenza?

Purtroppo in Sicilia non ci sono ditte serie come la nostra, ce n’è  una nella zona del messinese che conosco bene, poi per il resto sono tutte aziende piccole che ancora sono rimaste indietro con la tecnologia e non si sono aggiornate anno per anno come abbiamo fatto noi per raggiungere certi lavori. Perchè il lavoro realizzato è un qualcosa creato passo dopo passo, spesa dopo spesa. Per diventare grandi bisogna crescere.. !

 

Qual è secondo te il ruolo
che ricoprono le luminarie in una manifestazione religiosa o civile che sia?

Le luminarie assumono un ruolo fondamentale perché sono quelle che fanno capire che la festa è alle porte, che sta arrivando, per me sono alla base per l’organizzazione della festa insieme ai complessi bandistici.


Cosa dici a chi pensa che il vostro sia solo il cercare di emulare quello che da un po’ si fa in Puglia.

Posso dire si che il nostro può essere considerato un emulare solo con una piccola differenza che secondo me è grande: mentre le ditte salentine istallano sempre una cosa nel senso che come la metti il disegno è sempre quello, noi ogni anno costruiamo nuove luminarie, nuove composizioni, poi per il resto quello che sono i led le luci i flash ecc.… tutte le ditte ne sono in possesso e quindi tutti possono fare quello che vogliono.


Ci spieghi come è nato l’impianto di luminarie di Gravina di Catania?

L’impianto di Gravina come tutti gli impianti che idealizzo personalmente è nato di notte nel mese di Dicembre, ero nella scrivania a realizzare delle diverse composizioni quando mi accorsi che si potevano realizzare delle torri che ancora nessuna aveva realizzato tridimensionalmente e quindi ci siamo subito messi a lavoro con la costruzione di tutto il materiale che serviva… E poi pian  piano è nata tutta l’impiantistica, tutta l’elettronica e tutti gli strumenti necessari per realizzare un accensione musicale.


Preferisci lampade a incandescenza o i moderni LED?

Personalmente lampade anche perché i LED purtroppo non hanno luce secondo me rappresentano solo decoro e per una festa c’è bisogno di luce; quindi bisogna realizzare la giusta combinazione Led, incandescenza come effettuato a Gravina.

 
Cosa mi dici dei fuochi pirotecnici? I tuoi fuochisti preferiti chi sono? Ami in particolare una qualsiasi tipologia di spettacolo pirotecnico?

Io sono un grande amante di fuochi visto che sono anche una persona che organizza gli spettacoli pirotecnici a Gravina di Catania. Personalmente sono un grande fan dei F.lli Vaccalluzzo, con cui ho uno splendido rapporto, per gli spettacoli notturni; e invece per quelli diurni apprezzo l’arte di Schiattarella. Sono di un pensiero negativo versoi gli spettacoli piromusicali.

 

Ci puoi dare qualche piccola anticipazione per i progetti futuri de La Lucerna?

Si abbiamo un'altrrealizzazioni odierne 4a impostante accensione musicale ad Aci Castello per in formato più piccolo in quanto si realizzerà un nuovo progetto per la piccola piazza Castello. Poi l’appuntamento ad Aci Bonaccorsi, il 2-3 Agosto 2012, dove installeremo il nostro primo arco montato interamente a Led,  e poi forse ma ancora non c’è niente di sicuro l’ultima domenica di Agosto Valverde sempre un accensione musicale.

 

 

Un’ultima domanda: che cosa rappresentano per te le feste patronali siciliane?

Le feste patronali siciliane rappresentano tanto, intanto dal punto di vista lavorativo e poi anche dal punto di vista folcloristico  per la nostra terra. Infatti ogni anno si attirano migliaia di turisti  da tutti i luoghi e quindi un motivo in più per far vedere alle persone che non sono del nostra nazionalità, di cosa siamo capaci di fare in Italia.

 

Un sentito ringraziamento al sig. FERRARA Antonio, figlio di Giuseppe, per la disponibilità nell'avermi concesso quest'intervista e per aver spontaneamente fornito le fotografie, alcune storiche, che trovate nell'album fotografico (clicca qui per visitarlo) dedicato a questa ditta Siciliana.

Sito web dell'azienda: La LUCERNA di FERRARA Giuseppe

 

Horas

Pin It
 

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti.

Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori info: Per saperne di piu'

Approvo