Blog

...diventa anche tu PiroBlogger! ;-)

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.

 

Dopo tanti anni di imprevisti e impegni già presi, per la prima volta riesco a partecipare alla più grande festa patronale d’Italia, la regina di tutte le feste, Adelfia (Ba). Arrivo in una giornata uggiosa di novembre con un gruppo di amici per divertirci e gustarci la festa di San Trifone, protettore di Adelfia. Piatto forte della manifestazione i fuochi pirotecnici e le luminarie artistiche che sono uno dei fiori all’occhiello della produzione artigianale pugliese. Mi fermo con la mia compagnia a pochi metri dal luogo degli spari intorno le 8.00 del 10 novembre, data della festa liturgica di San Trifone. Ho il tempo di assistere alla prima diana eseguita dalla ditta Bruscella B. e subito dopo comincia a piovere a dirotto, scendo in paese con i miei amici e vado alla sede del comitato dove ho il piacere di conoscere persone che prima d’ora ho comunicato solo tramite i networks, nonostante il tempo brutto ho modo di vedere che l’acqua non interrompe il lungo pellegrinaggio di fede e devozione, tanta gente armata di ombrello si riversa sulle strade di Adelfia per vivere ugualmente questo grande spettacolo fatto di folclore ma soprattutto di religiosità popolare che negli ultimi tempi sta andando a scemare come molti valori che prima erano indiscutibili. Una caratteristica di questa festa sono le tante bancarelle che oltre i classici dolciumi vendono baccalà essiccato, non sono riuscito a contarle ma erano tante. Nell’aria si respira aria pulita, niente macchine,  solo gente in attesa della messa pontificale delle 11,30 nella chiesa madre dove è custodita la statua di San Trifone.

Continua a leggere
in testimonianze 9837 0
E bene si amici , anche  questo 2011 sta passando all'archivio  logicamente per chi si lo puo permettere ogni anno ci sono tantissime piazze in cui potere ammirare spettacoli e usanze di vari paesi, io quest'anno sono approdato sulle coste liguri a luglio tappa a Rapallo e settembre Recco, due realta' che vale veramente la pena di vedere! Ma a mio modesto parere da quello che si è potuto vedere questo 2011 ci lascia con un po di amaro in bocca a tutti, prima di ogni cosa Rotello una realta' svanita a causa di motivi che tutti noi conosciamo, e poi passando agli spettacoli a mio ragguaglio non si e neanche sfiorato il 2010, questo blog lo dedico a quelli che credono che non ci sara' piu un 2010, cosa che mi sempra un po strana,  passando allo spettacolo di tutti i tempi per me rimane quello dei F.lli La Rosa e Luigi Di Matteo del 2010 a Villafranca Sicula. C'e' chi adesso pensa che sia di parte, ma a giudicare di quello che ho sentito in giro il mio parere è condiviso da migliaia di persone, e tale rimarra' fino a quando non si vedra' uno spettacolo degno di paragone!...
Continua a leggere
in testimonianze 2881 0
0
 

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti.

Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori info: Per saperne di piu'

Approvo