Blog

...diventa anche tu PiroBlogger! ;-)

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.

Premessa

Il lento passo dei fedeli che scalzi e con grossi ceri tra le braccia volgono il loro sguardo verso le Sacre Immagini dei SS. Medici Cosma e Damiano, momenti unici ricchi di pietà popolare che da sempre contraddistinguono la festa esterna in onore dei Santi Taumaturghi che si svolge nella città di Bitonto (Ba) la terza domenica di ottobre.

Brevi cenni storici sulla vita dei SS. Medici

I Santi Medici Cosma e Damiano ( Cirro, Siria , 303 ) sono ritenuti dalla tradizione due gemelli di origine araba , medici in Siria e martiri sotto l'impero di Diocleziano, avrebbero subito un feroce martirio, così atroce che su alcuni martirologi è scritto che furono martiri cinque volte.  La Chiesa Cattolica celebra la loro memoria liturgica il 26 settembre e nella città di Bitonto in tale data vi è una forte partecipazione di fedeli alle celebrazioni liturgiche. Ma la grande festa, la cosiddetta " festa esterna " che si celebra la terza domenica di ottobre è capace di richiamare nella cittadina barese una moltitudine di pellegrini che sin dalle prime ore della giornata si incamminano , anche a piedi , dai paesi limitrofi per giungere nei pressi del Santuario ed attendere l'uscita delle venerate immagini. La processione di ottobre fu fissata nell'anno 1733 dalla Curia vescovile di Bitonto ad opera del parroco don Giuseppe Carlo Minnuto per permettere alle popolazioni rurali di terminare tutte le attività legate alla campagna vinicola.

Continua a leggere
in tradizioni 5297 0
0

Premessa

Il mese di settembre volge ormai al termine sicuro di aver regalato, ai tanti appassionati di feste patronali, grandiosi eventi ricchi di fede e pietà popolare, come quello appena conclusosi nella Città di Modugno, alle porte di Bari, ove dal giorno 21 al giorno 25 settembre, si sono svolti i Solenni Festeggiamenti in onore del Santo Patrono Nicola da Tolentino e del " Patrono minore " Rocco da Montpellier, sontuose manifestazioni civili e religiose capaci di attirare nella ridente cittadina una miriade di fedeli ed appassionati delle grandi Feste Patronali della nostra bella ed amata Puglia.


( I santi Nicola da Tolentino e San Rocco intronizzati nella Chiesa Matrice )

Continua a leggere
in tradizioni 8600 0
0

alt

Premessa

A meno di un mese di distanza dai festeggiamenti in onore di San Rocco e dei SS. Medici Cosma e Damiano, la città di Palo del Colle, alle porte del capoluogo pugliese Bari, torna a vestirsi a festa in occasione di quella che viene comunemente chiamata " La Festa Grann ", (trad. la festa grande)  in onore del SS. Crocifisso di Auricarro, Patrono della cittadina.

Antichissima è la devozione dei palesi al SS. Crocifisso, così come antica ed imprecisata è la leggenda relativa al ritrovamento della statua lignea portata in processione, icona nascosta dalla pietà dei fedeli nel periodo che intercorre tra gli anni 726 e 843 d. C. allorchè vi fu la distruzione di tutte le immagini religiose per opera del movimento politico - religioso sviluppatosi nell'Impero Bizantino intorno alla prima metà del 700 dopo Cristo.

Il ritrovamento del Santissimo Crocifisso invece si fa risalire intorno all'anno 1349 , subito dopo la distruzione del casale di Auricarro da parte dell'esercito ungherese, sostenuto da numerosi bitontini,  distruzione che lasciò indenne la Chiesa di S.Maria della Croce ove si ipotizza fosse custodita l'antica croce.

Continua a leggere
in tradizioni 4175 0
0
Finalmente un testo che da lustro ad un evento unico nel suo Genere, si tratta del volume "Villafranca Sicula La Madonna del Mirto e le Rigattiate- Un culto secolare fra tradizione e innovazione".Il 2 agosto scorso nella sala dell'oratorio è avvenuta la presentazione del volume, testo inserito nella "Collana di studi Demo-Etno-Andropologi dell'Universita di Palermo" diretto dalla Dr.ssa Loredana Bellantonio che è stata presente all'evento!...
Continua a leggere
in tradizioni 1586 0
0

Prefazione 

Varie sono le forme di manifestazione della pietà popolare, intesa come espressione della fede e messa in atto da chi cerca un contatto con i Santi Protettori, magari facendo un pellegrinaggio recandosi ad un Santuario o fare suffragi per i defunti. 

Ma tra le manifestazioni di pietà popolare rientra senza ombra di dubbio anche partecipare od organizzare Feste Patronali, una tradizione davvero antichissima ancora presente in tantissime località del nostro Sud Italia, una tradizione che, nonostante i tanti e gravi momenti di crisi che attanagliano il nostro bel paese, viene portata avanti dai componenti dei comitati feste seppur con notevoli difficoltà e tutto per onorare degnamente, con fuochi pirotecnici , concerti bandistici e sfarzose luminarie i Santi Protettori.

Culto e storia di San Rocco a Palo del Colle ( notizie tratte dal libro " La Chiesa di San Rocco in Palo del Colle - Culto e Storia " di Domenico Vessia )

Pur non essendo festa patronale anche Palo del Colle, località a breve distanza dal capoluogo pugliese, nei giorni 16 e 17 agosto tributa solenni festeggiamenti in onore del Santo Protettore Rocco e dei SS. Medici Cosma e Damiano. 

Continua a leggere
in tradizioni 3175 0
0
 

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti.

Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori info: Per saperne di piu'

Approvo