Home

Locandine degli eventi pirotecnici

sansebastiano2019

San Sebastiano
 è stato un militare romano, martire per aver sostenuto la fede cristiana; venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalla Chiesa Cristiana Ortodossa, è oggetto di un culto antichissimo.
Secondo la leggenda il Santo visse quando l'impero era guidato da Diocleziano. Sarebbe nato a Milano da padre di Narbona e da madre milanese, e fu istruito nei principi della fede cristiana. Si recò poi a Roma dove entrò a contatto con la cerchia militare alla diretta dipendenza degli imperatori. Divenuto alto ufficiale dell'esercito imperiale, fece presto carriera e fu il comandante della prestigiosa prima coorte della prima legione, di stanza a Roma per la difesa dell'Imperatore. In questo contesto, forte del suo ruolo, poté sostenere i cristiani incarcerati, provvedere alla sepoltura dei martiri e diffondere il cristianesimo tra i funzionari e i militari di corte, approfittando della propria carica imperiale.
Quando Diocleziano, che aveva in profondo odio i fedeli a Cristo, scoprì che Sebastiano era cristiano lo candannò a morte. Fu legato ad un palo in un sito del colle Palatino, denudato, e trafitto da così tante frecce in ogni parte del corpo da sembrare un istrice. I soldati, al vederlo morente e perforato dai dardi, lo credettero morto e lo abbandonarono sul luogo affinché le sue carni cibassero le bestie selvatiche; ma non lo era, e Santa Irene, che andò a recuperarne il corpo per dargli sepoltura, si accorse che il soldato era ancora vivo, per cui lo trasportò nella sua dimora sul Palatino e prese a curarlo dalle molte ferite con pia dedizione. Sebastiano, prodigiosamente sanato, nonostante i suoi amici gli consigliassero di abbandonare la città, decise di proclamare la sua fede al cospetto dell'imperatore che gli aveva inflitto il supplizio. Il santo raggiunse coraggiosamente Diocleziano e il suo associato Massimiano e li rimproverò per le persecuzioni contro i cristiani. Sorpreso alla vista del suo soldato ancora vivo, Diocleziano diede freddamente ordine che Sebastiano fosse flagellato a morte, castigo che fu eseguito nel 304 nell'ippodromo del Palatino, per poi gettarne il corpo nella Cloaca Maxima.

San Sebastiano è ancora oggi molto venerato in Italia e nel mondo soprattuto il 20 Gennaio, quando si ricorda il suo martirio, per questo Pirovagando.it vi presenta due feste dell'entroterra campano dove si festeggia il Santo Martire e precisamente a SAN LORENZELLO (BN) e ad AIELLO DEL SABATO (Av) che insieme a San Fabiano ne è il Patrono.

Di seguito potrete visionare gli spettacoli pirotecnici realizzati per il 2019 in Suo onore:

SAN LORENZELLO (BN) - Spettacolo pirotecnico diurno a cura di:
Pirotecnica PANNELLA da Ponte (Bn)

AIELLO DEL SABATO (AV) - Spettacolo pirotecnico notturno a cura di:
Luigi DI MATTEO da Sant'Antimo (Na)

Di seguito trovate i link dei video da rivedere in streaming...buona visione.


 

Prossimi eventi

Feb
19

19.02.2019 18:30 - 19:30

Mar
5

05.03.2019 08:00 - 22:30

Mar
10

10.03.2019 12:00 - 13:00

Mar
24

24.03.2019 17:00 - 18:00

Apr
22

22.04.2019 08:00 - 09:00

 
 

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti.

Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori info: Per saperne di piu'

Approvo